Torna alla homepageIniziativeQuesitiNewsFormazione OnlineChi siamoCome associarsiContattiLink
   

1993542 utenti hanno
visitato il sito di Acsel

 

Scopo sociale


Presentazione | Comitato scientifico | Il Consiglio | Scopo sociale | Presentazione flash

Dall' Articolo 3 dello Statuto:

  1. L’Associazione ha lo scopo di rendere disponibile la propria esperienza e quella dei propri associati al fine di incrementare l’efficienza e la qualità dell’azione politico-amministrativa degli enti autonomi e delle altre pubbliche amministrazioni, nazionali ed europee.
  2. L’Associazione promuove e cura attività di miglioramento della funzionalità istituzionale degli enti autonomi locali, organizzando e sollecitando azioni di sensibilizzazione culturale, di impulso e di coordinamento nei riguardi degli altri livelli di governo, collaborando con essi nel costante adeguamento del sistema legislativo e regolamentare, finalizzato a valorizzare l’azione di governo degli enti medesimi, la loro organizzazione ed il loro personale, nel contesto della legge di riforma costituzionale n. 3 del 2001.
  3. In particolare l’Associazione si propone di promuovere e coordinare tra gli associati:
    a. il trasferimento di conoscenze tecnico-giuridiche - attraverso incontri di studio, tavole rotonde e dibattiti - allo scopo di individuare le più adeguate soluzioni alle differenti problematiche degli enti del sistema delle autonomie territoriali, considerati distintamente per tipologia e classe di dimensione demografica, nell’ottica della migliore realizzazione delle esigenze e degli interessi comuni degli associati, in relazione alle materie indicate nella successiva lettera b.;
    b. attività di studio e di ricerca nelle materie dell’amministrazione, della finanza, del fisco e dei tributi, dello sviluppo economico locale, dell’ambiente e della gestione del territorio, della sicurezza e, in generale, in tutte le materie che attengono ai vari settori di intervento degli enti associati, prestando particolare attenzione all’utilizzo delle nuove tecnologie informatiche e alla gestione integrata delle informazioni e dei servizi;
    c. attività di reciproca assistenza nelle materie di cui al precedente punto b., finalizzata in particolare all’accesso alle differenti forme di finanza alternativa ed ai finanziamenti agevolati nazionali, comunitari ed internazionali;
    d. attività di formazione continua per le risorse umane degli stessi enti;
    e. la organizzazione di seminari e convegni, a livello locale, nazionale ed internazionale, per presentare i risultati di ricerche e di studi, di cui al precedente punto b., nonché per dibattere ed affrontare gli argomenti di maggiore attualità interessanti il sistema delle autonomie locali, in raccordo con il sistema delle autonomie funzionali e con gli altri livelli di governo.
  4. L’Associazione può compiere tutte quelle attività che siano strumentali al perseguimento dello scopo sociale, promuovendo, tra l’altro, convenzioni e intese con altri soggetti pubblici e privati che condividano le finalità dell’Associazione. Ogni attività dovrà essere finalizzata al perseguimento degli obiettivi delle diverse politiche pubbliche di competenza ed al miglioramento della cultura politico-gestionale degli amministratori e degli operatori dei diversi settori di intervento.

Email
Password