Torna alla homepageIniziativeQuesitiNewsFormazione OnlineChi siamoCome associarsiContattiLink
   

2429394 utenti hanno
visitato il sito di Acsel

 
FISCO E TRIBUTI
05/07/2005 - TREVIGNANO ROMANO

L'I.C.I. e le novità della finanziaria 2005. Relatore: Prof. Avv. Antonio Cepparulo - Docente di Finanza degli Enti Locali presso la Facoltà di Giurisprudenza della Seconda Università di Napoli

PARTECIPAZIONE LIBERA

Coordinatore dei lavori: Dott. Riccardo RAPALLI – Funzionario Area Economico-Finanziaria - Comune di Trevignano Romano

Ore 09:00 – Registrazione partecipanti

Saluti:

Dott.ssa Clara VACCARO – Commissario Prefettizio del Comune di Trevignano Romano

Dott.ssa Caterina CORDELLA – Direttore Generale del Comune di Trevignano Romano

Dott. Carlo Alberto PAGLIARULO – Direttore Comune di Roma - Presidente ACSEL

Ore 10:00 – Inizio dei lavori

Ore 11:15 – 11:30 Coffee Break

Ore 13:00 – 14:00 Risposte ai quesiti

Programma

Il presupposto dell’imposta

 Il possesso qualificato quale presupposto dell’imposta;

 La tassazione delle aree fabbricabili;

 l’individuazione della natura di area edificabile;

 l’area fabbricabile pertinenziale all’abitazione;

 la presunzione di non edificabilità per le aree possedute e condotte dai coltivatori diretti o imprenditori agricoli a titolo principale;

 ultimi orientamenti della Corte di Cassazione;

 la comunicazione dell’attribuzione della natura di area edificabile.

 I fabbricati rurali e quelli strumentali all’attività agricola.

 I fabbricati oggetto di condono edilizio: le annualità d’imposta e le modalità di pagamento dell’ICI.

I soggetti passivi:

 il leasing quale tipologia anomala di soggettività passiva;

 la soggettività passiva in caso di assegnazione della casa coniugale;

 la soggettività passiva in caso di contratto di anticresi;

 la soggettività passiva in caso di multiproprietà;

 la soggettività passiva nel caso di concessione su aree demaniali.

La determinazione della base imponibile:

 analisi del procedimento per la stima del valore venale in comune commercio delle aree edificabili;

 la determinazione del valore imponibile in caso di utilizzazione edificatoria di aree agricole o edificabili;

 la determinazione del valore imponibile per i fabbricati di interesse storico-artistico;

 l’imposizione nel caso di fabbricati non accatastati ovvero sprovvisti di rendita;

 gli effetti dell’attribuzione della rendita catastale;

 l’efficacia temporale delle variazioni della rendita;

 gli immobili non accatastati e la richiesta di variazione del classamento: le possibilità offerte ai Comuni dalla Legge Finanziaria 2005;

 i fabbricati “D” da valore contabile a rendita catastale;

 abitazioni costituite da più unità immobiliari distintamente censite in catasto.

La determinazione delle aliquote:

 L’organo competente e la motivazione della delibera;

 Gli effetti della pubblicazione delle aliquote;

 Il trattamento fiscale delle pertinenze;

 Le esenzioni in materia di ICI:

- L’esenzione degli immobili destinati a compiti istituzionali posseduti dai consorzi tra enti territoriali ed altri enti;

- I fabbricati destinati all’esercizio del culto;

- Gli immobili appartenenti agli enti ecclesiastici e destinati ad attività commerciali;

- L’abitazione del parroco e l’oratorio;

- Gli immobili utilizzati dagli enti non commerciali per lo svolgimento di attività assistenziali, previdenziali, sanitarie, didattiche, ricettive,culturali, ricreative e sportive.

- Le riduzioni e le detrazioni d’imposta;

- Il concetto di residenza e dimora abituale.

La potestà regolamentare in materia di ICI

 Le ulteriori presunzioni per la individuazione dei terreni considerati agricoli;

 L’esenzione degli immobili non destinati a compiti istuzionali;

 Le pertinenze dell’abitazione principale distintamente accatastate;

 Le abitazioni concesse in comodato gratuito a parenti;

 Il diritto al rimborso dell’imposta per le aree divenute successivamente in edificabili;

 La determinazione del valore presuntivo delle aree fabbricabili;

 La semplificazione degli adempimenti: il regime della comunicazione.

>> Partecipazione libera.
Riservato agli associati:
>> Trevignano Romano


Riservato agli associati:
>> RELAZIONE: PROF. ANTONIO CEPPARULO


>> Iscriviti all'iniziativa
Email
Password