Torna alla homepageIniziativeQuesitiNewsFormazione OnlineChi siamoCome associarsiContattiLink
   

2249827 utenti hanno
visitato il sito di Acsel

 
LAVORI PUBBLICI
19/03/2008

appalti - news n. 40/2008

Associazione per la Cooperazione e lo Sviluppo degli Enti Locali

01 - E’ logico supporre che, in caso di partecipazione in Ati, le correzioni nella lista delle lavorazioni e delle forniture debbano essere sottoscritte da tutti i partecipanti al raggruppamento?

Sul piano sostanziale dei rapporti giuridici, la sottoscrizione congiunta delle correzioni si rivela un passaggio obbligato a fronte della stessa esigenza di certa imputabilità e congiunta ascrivibilità plurisoggettiva che si pone preliminarmente per la presentazione dell’offerta; la correzione incide infatti sul suo contenuto, ne condivide la natura negoziale, e quindi i criteri di ……………………………..

02 - Qual è la differenza fra un’ informativa antimafia tipica e una atipica?

Diversamente dall’informativa tipica, che ha carattere interdittivo di ulteriori rapporti negoziali con le amministrazioni appaltanti una volta presenti i presupposti previsti dall’art. 4, D.Lgs. n. 490/1994 (sussistenza di cause di divieto o di sospensione tentativi di infiltrazione tendenti a condizionare le scelte della società o dell'impresa), l’informativa atipica non ha carattere interdittivo ma consente l’attivazione degli ordinari strumenti di discrezionalità nel ………………………………

03 - Criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa da applicare ad un appalto di fornitura: dopo aver esaminato i prodotti forniti, può la Commissione di gara, aggiungere dei nuovi sottoparametri di assegnazione del punteggio?

Se le caratteristiche esterne dei prodotti ( e i nuovi sottocriteri di valutazione erano riferibili a tali caratteristiche) erano immediatamente percepibili con la sola visione dei campioni senza che fosse necessaria alcuna analisi di laboratorio, e se un membro della Commissione aveva già preso visione dei prodotti stessi in occasione della preventiva attività di verifica della idoneità dei campioni , l’attività posta in essere dalla Commissione , ovvero di introdurre ……………………………...

04 - E’ corretto affermare che le clausole di un bando che sono limitative alla partecipazione devono essere immediatamente impugnate? Quali sono i limiti che una Stazione Appaltante deve osservare nella richiesta dei requisiti di ordine speciale?

La clausola di un bando di gara per un appalto di importo complessivo pari a Euro 300.000 IVA inclusa, che richiede al concorrente di produrre una dichiarazione sostitutiva attestante tra l’altro ( pag. 3, par. III. 2.1) lett. f) ) l’esistenza di un fatturato globale negli ultimi tre esercizi finanziari complessivamente non inferiore ad Euro 5.000.000,00 nonchè di aver realizzato nell’ultimo triennio (2004-2005-2006) ………………………………………………

05 - Risulta legittima l’esclusione di un’impresa che non ha dimostrato il reale possesso di un fatturato complessivo dell’ultimo triennio, in servizi che abbiano la stessa natura dei servizi da affidare pari ad almeno il 50% dell’importo a base di gara?

Il requisito del fatturato nell’ultimo triennio in servizi della stessa natura di quelli da appaltare è finalizzato ad assicurare lo svolgimento del servizio da parte di imprese che siano in possesso di adeguate capacità economico-finanziarie e della specifica esperienza nel servizio da svolgersi_l’esclusione va confermata in quanto, secondo consolidati e quieti principi giurisprudenziali, la portata vincolante delle norme contenute nel regolamento di gara esige che ……………………………………………..

06 - Esiste la possibilità, per l’impresa partecipante, di offrire a titolo gratuito alcuni servizi oggetto di appalto?

L’offerta a costo zero di alcuni servizi oggetto di appalto è ammissibile solo quando l’imprenditore può realizzare economie di scala, cioè quando può giovarsi di eccezionali condizioni di favore che gli consentono di offrire a costo zero alcuni servizi , senza ripercussioni sui costi di impresa: dette condizioni possono consistere ………………………………….

07 - Risponde ad uno specifico interesse pubblico una clausola di un bando nella quale viene imposta ai partecipanti di inserire nella busta “A” l’ << Elenco analitico dei documenti inseriti nella busta “A” e “B” >>?

Il confine che segna l’ambito della potestà discrezionale non viene superato, in quanto il contemplato obbligo delle ditte partecipanti alla gara di inserire nella busta “A” l’ << Elenco analitico dei documenti inseriti nella busta “A” e “B” >> sottende un obiettivo interesse agevolatorio dei compiti spettanti al seggio di gara circa la necessaria verifica della correttezza formale delle offerte presentate e della documentazione : il rilievo non meramente formale………………………………..

08 - Qual è la ragione per cui tra i requisiti di ordine morale, si richiede alle ditte partecipanti di dichiarare l’affidabilità non solo degli amministratori e direttori tecnici in carica, ma anche delle persone cessate durante il triennio precedente?

In tema di requisiti morali e di produzione documentale per la partecipazione a gare di appalto, le certificazioni penali devono riguardare, ai sensi dell’articolo 75 del D.p.r.554/99, tutti i soggetti, amministratori e direttori tecnici delle società partecipanti, in carica ovvero cessati, durante l’intero triennio antecedente la pubblicazione del bando: con la conseguenza che deve ritenersi sussistente a carico delle ditte stesse un onere………………………….

Download riservato agli associati: >> "Appalti news" n. 40/2008

Email
Password