Torna alla homepageIniziativeQuesitiNewsFormazione OnlineChi siamoCome associarsiContattiLink
   

2249759 utenti hanno
visitato il sito di Acsel

 
LAVORI PUBBLICI
02/04/2008

appalti - news n. 43/2008

01 - Irregolarità relative al pagamento della contribuzione INPS ed INAIL.: E' legittima la revoca dell’attestazione Soa?

Poiché l’art. 17, comma 1, del D.P.R. n. 34 del 25 gennaio 2000 prevede che, tra i requisiti d'ordine generale occorrenti per la qualificazione, vi sia quello di cui alla lettera d): “inesistenza di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contribuzione sociale secondo la legislazione italiana o del paese di residenza”., la revoca dell’attestazione Soa risulta illegittima qualora ……

02 - Quali sono i limiti che incontra un’amministrazione pubblica che decide, ancorché non obbligata, di indire comunque una procedura ad evidenza pubblica per la scelta di un incarico fiduciario? La scelta di un contraente nell’ambito di una procedura di gara (ovvero la scelta di professionisti forniti di titoli adeguati per la redazione di strumenti di pianificazione del territorio) costituisce una tipica attività di gestione, finalizzata al raggiungimento degli scopi fissati dall’organo politico, sicché rientra nell’ambito delle competenze dei dirigenti?E’ corretto affermare che una volta intervenuto l’annullamento del provvedimento di aggiudicazione, per l’accoglimento della domanda di risarcimento del danno deve risultare effettivamente sussistente l’elemento soggettivo quanto meno della colpa (riferibile all’apparato dell’amministrazione)?

Anche se non è espressamente disciplinato il conferimento di incarichi fiduciari, in base ai principi di trasparenza e di buon andamento l’amministrazione può stabilire le regole per l’individuazione in concreto del soggetto più idoneo ed adeguato (per professionalità, esperienze, conoscenze tecniche) cui conferire il predetto incarico fiduciario, regole alle quali essa stessa è poi ineluttabilmente vincolata, proprio in ossequio ai principi fondamentali di legalità, imparzialità e buon andamento fissati dall’articolo 97 ……

03 - Se ad una trattativa privata per il servizio di vigilanza balneare dei laghi, partecipa anche una Onlus (soggetto esente dall’IVA) a cui la Stazione Appaltante aggiudica l’appalto in quanto l’offerta economica da essa presentata (appunto perchè esente dall’IVA) risulta la migliore, vi è inosservanza dei principi della par condicio e di libera prestazione di servizi?

Partendo dall’assunto che per coloro i quali sono soggetti all’IVA non costituisce costo l’IVA dei beni o dei servizi dagli stessi acquistati (ricadendo l’IVA, secondo la partita di giro, sul consumatore finale che è il soggetto non titolare della partita IVA), l’amministrazione,dovendo valutare il costo finale del servizio e non potendo negare il beneficio fiscale attribuito dalla legge all’Onlus, bene ha fatto ad aggiudicare alla detta Associazione che ……

04 - Il Consiglio di Stato ci offre un palese esempio di offerta anomala in un appalto di lavori, ai sensi dell’art. 21, comma 1-bis, della l. n. 109/1994

Il ribasso medio percentuale (rispetto al prezziario di riferimento) pari a 62,24% per il prezzo delle complessive opere impiantistiche e al 21,45% per il prezzo delle complessive opere civili è di per sè indice di poca serietà dell’offerta;- lo stesso è a dirsi per i prezzi delle singole voci nell’ambito del prezzo offerto per le complessive opere impiantistiche, formulati, rispetto al prezziario di riferimento, con ribassi percentuali che vanno da un minimo di 56,21% a un massimo di 95,14%;- è quanto meno strano, con riguardo al prezzo delle complessive opere civili, che i prezzi di alcune categorie di lavoro, prevalentemente di opere di fondazione e strutturali, sono formulati con aumento o con lieve ribasso percentuale (rispetto al prezziario di riferimento), mentre i prezzi di alcune categorie di lavoro, prevalentemente opere di finitura e completamento, sono formulati con ……

05 - Qualora un criterio di valutazione che favorisca le imprese locali sia irrilevante ai fini dell’esecuzione del contratto, è corretto affermare che, anche in assenza di una palese limitazione alla partecipazione, si sia comunque attuata un’inosservanza dei principi comunitari di libera prestazione di servizi?

Sebbene la censura nei confronti del criterio che attribuisce un punteggio di favore delle imprese locali, non può essere definita sulla base della possibile restrizione alla partecipazione alla gara, tuttavia poiché tale criterio favorisce le società locali sulla base di una caratteristica irrilevante ai fini della affidabilità dei soggetti chiamati a svolgere il servizio per il quale era stata bandita la gara., non vi è dubbio che la scelta della Stazione Appaltante sia stata fatta in spregio alla normativa comunitaria e nazionale che sancisce ……

06 - Anche gli atti di un ente pubblico economico sono soggetti alla norme di cui alla Legge 241/90 smi in tema di accesso agli atti?

Ogni attività del pubblico potere, cui gli art. 22 e 23 della l. 241/1990 correlano il diritto d’accesso, è sempre vincolata alla realizzazione concreta dell’interesse pubblico, pur se la legge gli consenta d’adoperare istituti di diritto comune, giacché l'attività amministrativa ricomprende non solo quella di diritto amministrativo, ma anche quella di diritto privato posta in essere sia dalle Amministrazioni propriamente dette, sia dagli enti pubblici economici, sia dai privati gestori di servizi pubblici: di conseguenza l’azione amministrativa, comunque esercitata da enti pubblici economici, deve tendere alla cura ed al raggiungimento dell’interesse pubblico, mercé atti e comportamenti improntati ai principi costituzionali di legalità, imparzialità e buon andamento; in virtù dell’art. 24, c. 7 della l. 241/1990, il diritto d’ accesso va comunque tutelato, ogni qualvolta serva alla difesa di interessi ……

07 - Appalti di servizi (per i lavori sopra i 150.000 il problema è superato dalla certificazione SOA): per ottenere il dimezzamento della cauzione provvisoria, è sufficiente che la certificazione di qualità sia documentata con una dichiarazione sostitutiva di certificazione, resa ai sensi dell’art. 46 cit. del cit. del DPR 445?

In assenza di una chiara clausola di esclusione ed in presenza della produzione di una polizza dimidiata e di una dichiarazione del possesso del requisito prescritto per l’abbattimento della cauzione provvisoria, la stazione appaltante avrebbe dovuto procedere all’accertamento d’ufficio della sussistenza in concreto del requisito del possesso della certificazione del sistema di qualità conforme alle norme europee della serie UNI EN ISO 9000 : e ciò in ossequio al richiamo, contenuto nell’art.2 comma 3 del d.lgs. n.163/2006 ed ai principi della legge fondamentale sul procedimento di cui alla L. n. 241/1990 che, in particolare all’art. 6 lett. b) dispone che il responsabile del procedimento …...

08 - Sorteggio non necessario per importi di lavori sotto i 150.000 euro e attestazione SOA sufficiente per dimostrare la qualità ed ottenere il dimezzamento delle cauzioni

La verifica a campione non risulta necessaria nelle gare relative a lavori pubblici, per importi a base di gara superiori a 150.000 euro, essendo sufficiente l’attestazione SOA. Infatti, come richiamato dalla deliberazione n. 31/2006, “per quanto attiene ai requisiti di partecipazione alla gara, si rammenta che il possesso della qualificazione attestata ……

Download riservato agli associati: >> "Appalti news" n. 43/2008

Email
Password